OncoNews.net


Database in Oncologia & OncoEmatologia / Oncology & OncoHematology




XELIRI modificato rispetto a FOLFIRI entrambi con o senza Bevacizumab, come seconda linea di terapia per il tumore del colon-retto metastatico: studio AXEPT

Gli studi su un regime XELIRI modificato ( mXELIRI, Capecitabina più Irinotecan ), suggeriscono promettenti profili di efficacia e tollerabilità nelle impostazioni di prima e seconda linea. Pertanto, sono state confrontate l'efficacia e la sicurezza del regime mXELIRI con quelle dello standard FOLFIRI ( Leucovorina, Fluorouracile e Irinotecan ), con o senza Bevacizumab in entrambi... leggi

Carcinoma del polmone non-a-piccole cellule con mutazione in EGFR: fattori predittivi per il ritrattamento con inibitori della tirosin-chinasi di EGFR

La resistenza acquisita si verifica nella maggior parte dei pazienti con carcinoma polmonare non-a-piccole cellule ( NSCLC ) con mutazioni del recettore del fattore di crescita epidermico ( EGFR ) che hanno inizialmente avuto una risposta all'inibitore della tirosina-chinasi di EGFR. È stato studiato il ritrattamento con inibitori... leggi

Sicurezza e attività di Alisertib, un inibitore delle aurora chinasi, nel cancro al seno, cancro del polmone a piccole cellule, carcinoma polmonare non-a-piccole cellule, carcinoma a cellule squamose di testa e collo e adenocarcinoma gastro-esofageo

Alisertib è un inibitore selettivo della aurora chinasi A orale in fase di sperimentazione. E’ stata valutata la sicurezza e l'attività di Alisertib come singolo farmaco nei pazienti con tipi predefiniti di tumori solidi avanzati. È stato effettuato uno studio... leggi