OncoNews.net


Database in Oncologia & OncoEmatologia / Oncology & OncoHematology




Esiti migliori con Acido Retinoico e Triossido di Arsenico rispetto a Acido Retinoico e chemioterapia nella leucemia promielocitica acuta a rischio basso o intermedio


I risultati iniziali dello studio APL0406 hanno dimostrato che la combinazione di Acido Retinoico tutto-trans ( ATRA ) e Triossido di Arsenico ( ATO ) è almeno non-inferiore a quella tra ATRA standard e chemioterapia nella terapia di prima linea della leucemia promielocitica acuta ( APL ) a rischio basso o intermedio.

Lo studio APL0406 era uno studio randomizzato, multicentrico, in aperto, di non-inferiorità di fase III.
I pazienti ammissibili erano adulti tra i 18 e i 71 anni di età con leucemia promielocitica acuta di nuova diagnosi, a rischio basso o intermedio ( WBC alla diagnosi inferiore o uguale a 10 x 109/l ).
Nel complesso, 276 pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere ATRA-ATO o ATRA-Chemioterapia tra il 2007 e il 2013.

Su 263 pazienti valutabili per la risposta all'induzione, 127 su 127 pazienti ( 100% ) e 132 su 136 pazienti ( 97% ) hanno ottenuto una remissione completa ( CR ), rispettivamente, nei bracci ATRA-ATO e ATRA-Chemioterapia ( P=0.12 ).

Dopo un follow-up mediano di 40.6 mesi, la sopravvivenza senza eventi, l'incidenza cumulativa di recidiva e la sopravvivenza complessiva a 50 mesi per i pazienti nel gruppo ATRA-ATO rispetto al gruppo ATRA-Chemioterapia sono state, rispettivamente, 97.3% vs 80%, 1.9% vs 13.9% e 99.2% vs 92.6% ( P minore di 0.001, P=0.0013 e P=0.0073 ).

Gli eventi post-induzione hanno incluso due recidive e una morte in remissione completa nel braccio ATRA-ATO e due casi di resistenza molecolare dopo il terzo consolidamento, 15 recidive e 5 morti in remissione completa nel braccio ATRA-Chemioterapia.
Due pazienti nel braccio ATRA-Chemioterapia hanno sviluppato una neoplasia mieloide correlata alla terapia.

In conclusione, i risultati hanno dimostrato che i vantaggi di ATRA-ATO su ATRA-Chemioterapia aumentano nel tempo e che l'efficacia antileucemica di ATO-ATRA è significativamente maggiore e più sostenuta rispetto a ATRA-Chemioterapia nella leucemia promielocitica acuta a rischio basso e medio. ( Xagena2017 )

Platzbecker U et al, J Clin Oncol 2017; 35: 605-612

Emo2017 Onco2017 Farma2017

← Torna inietro