OncoNews.net


Database in Oncologia & OncoEmatologia / Oncology & OncoHematology




Afatinib versus chemioterapia a base di Cisplatino per adenocarcinoma polmonare positivo alla mutazione di EGFR: studi LUX-Lung 3 e LUX-Lung 6


Uno studio ha valutato l'effetto di Afatinib ( Giotrif ) sulla sopravvivenza globale dei pazienti con adenocarcinoma polmonare positivo alla mutazione EGFR attraverso l'analisi dei dati provenienti da due studi in aperto, randomizzati, di fase 3.

I pazienti precedentemente non-trattati con adenocarcinoma al polmone positivo alla mutazione EGFR in stadio IIIB o IV sono stati arruolati in LUX-Lung 3 ( n=345 ) e LUX-Lung 6 ( n=364 ).

Questi pazienti sono stati assegnati in modo casuale a ricevere Afatinib o chemioterapia ( Pemetrexed e Cisplatino, LUX-Lung 3, o Gemcitabina e Cisplatino, LUX-Lung 6 ), stratificando per mutazione EGFR ( delezione dell’esone 19, del19; Leu858Arg, o altro ) e origine etnica ( solo LUX-Lung 3 ).
Sono state effettuate analisi dei dati complessivi maturi per la sopravvivenza nella popolazione intention-to-treat, dopo 209 ( LUX-Lung 3 ) e 237 ( LUX-Lung 6 ) decessi.

Il follow-up mediano in LUX-Lung 3 era di 41 mesi; 213 ( 62% ) dei 345 pazienti sono deceduti.
Il follow-up mediano in LUX-Lung 6 è stato di 33 mesi; 246 ( 68% ) dei 364 pazienti sono deceduti.

In LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 28.2 mesi nel gruppo Afatinib e 28.2 mesi nel gruppo Pemetrexed e Cisplatino ( hazard ratio, HR=0.88; P=0.39 ).

In LUX-Lung 6, la sopravvivenza generale mediana è stata di 23.1 mesi nel gruppo Afatinib e 23.5 mesi nel gruppo Gemcitabina e Cisplatino ( HR=0.93; P=0.61 ).

Tuttavia, nelle analisi pianificate, la sopravvivenza globale è stata significativamente più lunga per i pazienti con tumori del19-positivi nel gruppo Afatinib rispetto al gruppo chemioterapia in entrambi gli studi: in LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 33.3 mesi nel gruppo Afatinib rispetto a 21.1 mesi nel gruppo chemioterapia ( HR=0.54; P=0.0015 ); in LUX-Lung 6, è stata di 31.4 mesi rispetto a 18.4 mesi, rispettivamente ( HR=0.64; P=0.023 ).

Per contro, non sono emerse differenze significative per gruppo di trattamento per i pazienti con tumori EGFR Leu858Arg positivi in entrambi gli studi: in LUX-Lung 3, la sopravvivenza generale mediana è stata di 27.6 mesi nel gruppo Afatinib contro 40.3 mesi nel gruppo chemioterapia ( HR=1.30; P=0.29 ); in LUX-Lung 6, è stata di 19.6 mesi contro 24.3 mesi, rispettivamente ( HR=1.22; P=0.34 ).

In entrambi gli studi, i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati ad Afatinib sono stati: rash o acne ( 37 pazienti su 229 [ 16% ] in LUX-Lung 3 e 35 pazienti su 239 [ 15% ] in LUX-Lung 6 ), diarrea ( 33 [ 14% ] e 13 [ 5% ] ), paronichia ( infezione del tessuto periungueale ) ( 26 [ 11% ] solo in LUX-Lung 3 ) e stomatite o mucosite ( 13 [ 5% ] solo in LUX-Lung 6 ).

In LUX-Lung 3, neutropenia ( 20 pazienti su 111 [ 18% ] ), affaticamento ( 14 [ 13% ] ) e leucopenia ( 9 [ 8% ] ) sono stati i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati alla chemioterapia, mentre in LUX-Lung 6 i più comuni eventi avversi di grado 3-4 correlati alla chemioterapia sono stati neutropenia ( 30 pazienti su 113 [ 27% ] ), vomito ( 22 [ 19% ] ) e leucopenia ( 17 [ 15% ] ).

Sebbene Afatinib non abbia migliorato la sopravvivenza globale in tutta la popolazione di entrambi gli studi, la sopravvivenza globale è migliorata per i pazienti con mutazioni di EGFR del19 trattati con il farmaco.
L'assenza di un effetto nei pazienti con mutazioni di EGFR Leu858Arg suggerisce che la malattia EGFR del19-positiva possa essere distinta dalla malattia Leu858Arg-positiva e che questi sottogruppi dovrebbero essere analizzati separatamente in studi futuri. ( Xagena2015 )

Chih-Hsin Yang J et al, Lancet 2015;16:141-151

Onco2015 Pneumo2015 Farma2105

← Torna inietro